Aggiornamento di un vecchio sito web

Condividi con i tuoi amici!

Aggiornamento di un vecchio sito web

Approccio all’aggiornamento di un vecchio sito web.

Può accadere che l’aggiornamento di un vecchio sito web comporti la completa sostituzione con uno nuovo, più al passo con i tempi, che preveda l’ottimizzazione per tablet e smartphone e con una formattazione dei contenuti più chiara e semplice.

L’aggiornamento di un vecchio sito web prevede una riorganizzazione generale di tutti quegli elementi che lo compongono: dalla grafica, ai testi, ai menu, etc. Questo significa che con molta probabilità, il sito che siete abituati a vedere sarà completamente stravolto al fine di adattarlo alle esigenze e all’architetture web del momento.

Per questo è necessario instaurare un rapporto di fiducia con il professionista che realizzerà questi interventi, il quale, vi suggerirà nuove soluzioni per raggiungere lo stesso obiettivo: migliorare la reputazione sul web.

Aspetti da valutare prima, durante e dopo le fasi di aggiornamento!

Qui di seguito vorremmo elencarvi alcuni accorgimenti necessari affinché l’aggiornamento di un vecchio sito web, dia ottimi risultati in termini di qualità dei contenuti, fruibilità e fidelizzazione della clientela.

Individuare il giusto professionista

È necessario che, considerando che abbia le competenze tecniche necessarie per realizzare il lavoro in sè, il professionista diventi anche un vero partner per la vostra azienda e non un mero esecutore disinteressato. In questo modo il suo lavoro sarà 10 volte più proficuo per il vostro business.

Valutare soluzioni diverse

Può accadere di non riuscire a comprendere ciò che ci viene proposto semplicemente perché diverso da quello che, generalmente, si è abituati a pensare o vedere. Una nuovo punto di vista potrebbe aprirvi scenari a cui non avreste mai pensato prima.

Guardare al futuro

L’aggiornamento di un vecchio sito web deve essere progettato anche per diventare facilmente “espandibile”: questo significa accogliere eventuali nuove funzionalità che potranno essere necessarie nel futuro senza dover gettare tutto il lavoro svolto.

Credere nelle capacità del collaboratore

Sicuramente non è facile lasciare “carta bianca” ad un collaboratore esterno, specialmente all’inizio. Tuttavia, una volta individuato quello giusto, è importante credere nelle sue idee al fine di instaurare un rapporto di fiducia che andrà a beneficio delle reciproche realtà professionali.

Definire un budget preciso

Affidarsi completamente e credere nelle idee. Non dimenticate di definire sin da subito il budget a disposizione. Il più delle volte, se nasce un problema, è purtroppo legato a questioni economiche non perfettamente definite in fase iniziale.

Condividi con i tuoi amici!

Potrebbe interessarti anche...